Cameretta Montessori : le basi

L’approccio Montessori è incentrato sul dare a nostro bambino l’opportunità di essere indipendente, di agire e reagire  autonomamente già a partire dall’età prescolare. Per incoraggiare il tuo bambino a pensare e agire in modo indipendente il modo migliore e di creare progettare uno spazio che sia comodo per i più piccoli, adatto per la loro statura e i loro bisogni.

Ogni cosa al suo posto. i bambini adorano le abitudini. sapere dove sono i loro giochi, vestiti e tutte le loro cose da loro sicurezza.

Ogni attività richiede il proprio spazio. Gli impegni per i bambino sono: mangiare, dormire, attività e cambio. per ciascuno di essi serve un posto in casa. Questo non significa che serve avere un castello, semplicemente dividere le aree e adattare le stanze per la statura i bisogni del piccolo aiuta.

In questo post vediamo come progettare una camera a misura di bambino. Step-by-step.

Dalla nursery alla camera per crescere.

Uno spazio a misura di bambino è sicuro perché il  piccolo possa muoversi ed esplorare.

Accessibilità

Quando arredi e decori la stanza tieni a mente il punto di vista del tuo piccolo. Basta pensare al modo in cui guarda l’ambiente.  Quindi una cosa importante da fare è scegliere arredo della scala giusta, ridotta, a misura di bambino, per dargli l’opportunità di esplorare e imparare in un ambiente sicuro. Se è possibile scegliere mobili a misura di bambino, come un letto a terra, scaffali bassi,  tavolo e sedia piccoli e così via. Ci sono soluzioni anche economiche i creative come i mobili dell’Ikea.

L’accessibilità costruisce la sicurezza in sé.

Pace

Con i mobili e le decorazioni meglio  adottare soluzioni minimal e semplici. La scelta migliore è l’uso di colori neutri e soft, come grigio, rosa pastello, azzurro pallido, verde tenue, giallo paglierino e materiali naturali.  La cameretta di un neonato dovrebbe essere un posto rilassante. Trasformare una nursery nella cameretta di un bambino sarà poi semplice solo aggiungendo dettagli con elevato contrasto e colori primari, usando accessori e decorazioni a parete.

La cameretta dovrebbe essere per i piccoli la loro comfort zone.

Danger free

Se vuoi lasciare che il tuo piccolino esplori, impari e faccia esperienze  autonomamente, devi rimuovere oggetti pericolosi alla portata di mano o potenzialmente raggiungibili e inutili nella sua stanza. Sembra banale, ma non si può immaginare cosa sia curioso e da scoprire per un bimbo. Ricorda che se un bambino vede qualcosa su un ripiano alto, magari parzialmente nascosto, la sua missione è di raggiungere la cima del ripiano e scoprire quale tesoro si nasconde. Dal suo punto di vista è un’avventura, un mistero da risolvere. Quindi meglio se lasci da parte oggetti curiosi, divertenti e pericolosi. Quindi ritornando ai punti 1 e 2: rendi lo spazio accessibile, scegli la semplicità .

Zona nanna

Per il letto, meglio sceglierne uno da terra. Questo perché spesso quando il tuo piccolo  acquisisce le sue capacità motorie e inizia a muoversi autonomamente, questa tipologia offre un approccio più facile al letto. E alla nanna!

Spesso il momento della nanna è difficoltoso per i bambini e seguendo l’approccio Montessori sarà più facile insegnare loro che sono liberi di scegliere autonomamente il proprio letto. Questo può suonare strano, ma i piccoli sono orgogliosi di essere parte della scelta. Si approcceranno naturalmente al momento della nanna o del pisolino. La tradizionale culla pone dei limiti ai movimenti dei bambini e li lascia dipendenti dai genitori. Scegliendo un letto da terra dai al tuo bambino l’autonomia di decidere, quando ha sonno, di andare a dormire. La cosa importante è  avere un ambiente sicuro. Come detto non ci devono essere oggetti pericolosi nelle vicinanze.

Il letto è il posto dove i piccoli dovrebbero dormire quindi niente distrazioni. No a decine di giochi, giostrine, fotografie, specchi e qualsiasi cosa possa agitare il piccolo. Per lui letto sarà un luogo rilassante dove non è richiesta alcuna attività che possa disturbare i suoi sogni.

Area delle attività

I mobiles sono il primo step di attività per i neonati.  Durante i primi mesi i bambini non vedono ancora i colori, Quindi meglio scegliere figure geometriche era alto contrasto. Linee, triangoli e cerchi bianchi e neri. E anche una sfera lucida o di vetro (purché rifletta la luce). Puoi appendere questi elementi a una base fissata al soffitto.

Questa è la prima tipologia di mobiles montessoriano. Nel corso dei mesi i mobiles  possono cambiare, diventando colorati e più attrattivi per il bimbo che cresce. Realizzare il mobiles in casa può essere un’attività divertente da fare in famiglia. Mamma, papà e fratelli maggiori se ci sono.

Crescendo, il tuo piccolo inizia a essere affascinato da facce ed espressioni. Il miglior modo per imparare le emozioni è leggere le espressioni facciali. Quindi un’idea è quella di posizionare uno specchio nella nursery.  Questo dà al tuo bambino l’opportunità riprendere coscienza di sé stesso. Il tuo piccolo scoprirà man mano il suo corpo e non solo il suo viso. Chi ha già un bambino ( o un nipote) avrà notato che i bimbi si sorridono quando si specchiano.  La cosa divertente è che, fino a un anno e mezzo circa, molti bambini non si riconoscono ancora. Semplicemente amano le facce e nello specchio trovano un’altra piccola persona che li guarda. Si divertono, ma nello stesso tempo stanno imparando.

Torniamo al discorso accessibilità. I piccoli che si sentono autonomi esplorano il loro mondo. Perché non posizionare una libreria, adatta la loro statura, piena di libri che possano scegliere e toccare i guardare e spostare e qualsiasi cosa loro vogliono fare con essi?! Gli usi creativi sono concessi. Secondo me, non esistono libri adatti ad una specifica età, non c’è un bambino che è troppo grande o troppo piccolo per maneggiare un libro. Il tuo piccolo troverà il proprio modo giusto di scoprire e gestire  autonomamente il libro.

Infine scaffali bassi. Ogni cosa ha il suo posto. Se organizzi i giochi del tuo bambino, i suoi vestiti e le sue cose, il tuo piccolo potrà prendere delle scelte autonomamente. Con un approccio Montessori stai stimolando la sua autonomia. Dargli l’opportunità di scegliere è un importante passo di crescita.  Scaffali bassi, alla sua portata, sono opportunità.

In questo modo il tuo piccolo sarà sicuro di sé e orgoglioso dei suoi traguardi. Queste capacità si costruiscono gradualmente.

Non è facile ma ne vale la pena, anzi la gioia.

Photos from Pinterest

Leave a Comment