Guida per freelance: come arredare l’ufficio a casa

Come creare un ufficio a casa?

Questa è una guida per realizzare il proprio spazio di lavoro tra le quattro mura domestiche.
Investire sul proprio spazio di lavoro è importante se si è freelance o se si lavora da casa. Le ragioni sono diverse, ma si ricongiungo principalmente a una: aumentare efficienza e produttività.
Si perché avere uno spazio dedicato e organizzato ci fa sentire al lavoro, operativi. Inoltre isolare la zona lavoro da quella domestica aiuta a ridurre le inevitabili distrazioni.

Ma veniamo a noi, ecco i 5 punti fondamentali.

1. La giusta illuminazione

Meglio la luce naturale, ovviamente. Ma se non è possibile piazzarsi vicino a una finestra? Se lo studio è realizzato in una mansarda poco illuminata? se..se..se. L’illuminazione è un pilastro cardine del comfort. Quindi, se si ha la possibilità, ben venga la luce naturale, altrimenti dotiamo la nostra postazione di lavoro di luce artificiale. Nel caso di illuminazione naturale meglio disporre la scrivania in modo da avere la luce lateralmente rispetto al pc, non frontalmente nè dietro. Nel caso di illuminazione artificiale il trucco è quello di scegliere due tipi di lampade. Una deve creare luce diffusa, una barra led per esempio. Un’altra deve essere un punto di luce, meglio se direzionabile. Una classica lampada da scrivania. In modo da avere un comfort luminoso generale, più un ulteriore punto luce mirato e diretto dove serve.

Credit unknown

2. Un tocco green

Le piante danno serenità. Non è questo il luogo dove approfondire l’argomento, ma ci sono diversi studi che comprovano l’effetto benefico che hanno. Aiutano a scaricare emozioni negative che affiancano situazioni stressanti che riguardano più o meno tutti i lavori. Quindi perché non mettere un bel bonsai in bella vista dalla postazione di lavoro?

3. I mobili essenziali?

Una bella scrivania (da tenere più sgombra possibile), una seduta comoda, ma non troppo (non serve per farci un pisolino per intenderci) e una cassettiera, per nascondere e organizzare cancelleria, carte, cavi e altro materiale tech.

4. Colori e materiali

Blu?! No grazie, troppo rilassante. I colori neutri sono la scelta migliore e se vogliamo dare un tocco di colore meglio optare per colori stimolanti. Il giallo favorisce la concentrazione, il rosso stimola energia e creatività. Perfetto quindi anche tutto quello che c’è in mezzo. Arancio, rosa. Diverse sfumature e intensià a seconda del carattere e del gusto personale. Per i materiali vale tutto, però perchè non scegliere di coccolarsi con materiali naturali e caldi. Il legno è perfetto. L’ufficio di casa deve essere progettato secondo i propri desideri.

Credit AD

5. Arte

Dell’arte completa il quadro di un ambiente perfetto. Crea movimento in una libreria per esempio. Oppure a parete interrompe la monotonia. È un aspetto molto personale. Se si preferisce si possono incorniciare citazioni motivazionali, stampe o foto (in bianco e nero, very chic!)

Quanti sono freelance o fanno smart working?  

Quanti hanno una postazione dedicata a casa?

 

Fatemi sapere se vi è stato utile e se avete idee, opinioni o domande scrivetemi un commento e possiamo approfondire.

xx
D

Leave a Comment