La Resina Conquista La Casa

Oggi parliamo di resina è un materiale sempre più impiegato e amato nelle nostre case. 

Originariamente la resina era impiegata in ambito industriale e poi commerciale per le sue particolari proprietà di resistenza. Col tempo alle elevate prestazioni funzionali della resina si è affiancata un’ottima qualità estetica e un’ampia varietà di finiture. Queste due componenti hanno fatto si che l’uso di questo materiale si diffondesse sempre più.

Vediamo quali sono le sue caratteristiche peculiari che lo fanno tanto apprezzare.

La resina è un materiale sintetico polimerico che limita le caratteristiche di materiali naturali come pietra legno ma anche vetro per esempio però ha delle proprietà meccaniche superiori una delle caratteristiche principali della resina e la resistenza all’usura proprio per questo ho trovato il suo primo impiego in ambito industriale e commerciale nelle pavimentazioni che dovevano resistere ad agenti chimici e sfregamento.

Una seconda caratteristica importante di impermeabilità infatti in ambito domestico trova grande uso in ambienti umidi come cucina e bagno. In ambito wellness trova utilizzo in piscine e saune dove il tasso di umidità è molto elevato.

Un particolare pregio della resina è che ha un bassissimo spessore. Per questo diventa un materiale interessante interventi di recupero dove il sottofondo preesistente non è necessario che venga demolito. Da questo punto di vista c’è anche un risparmio economico, ma un aspetto importante da tenere in considerazione è che il sottofondo deve essere omogeneo. Quindi in caso di piastrelle una rasatura è necessaria affinché la resina possa essere applicata.

Un’altra caratteristica interessante proprio per il fatto che ha uno spessore così ridotto è che può essere stesso su superfici di diversa natura senza soluzione di continuità.

Che cosa significa questo? Che il risultato finale è una superficie omogenea, senza fughe, caratteristiche, invece, delle piastrelle. Le fughe sono soggette a formazione di muffe e proliferazione di microrganismi. Col tempo richiedono manutenzione per non avere un aspetto antiestetico. La resina no, anzi è anche lavabile.

Come viene realizzata una superficie in resina?

Per quanto riguarda i pavimenti la resina viene colata ed è di una tipologia autolivellante. mentre sulle pareti la resina viene stesa con più strati il metodo più comune per realizzare una parete e la spazzolatura.  un elemento da tenere in considerazione è il tempo di asciugatura. anche tra uno strato e l’altro Sì la lavorazione lo richiede.

In casa dove possiamo usare la resina?

Nei pavimenti, sia degli ambienti di servizio, ma anche nella zona giorno. Perché no? é perfetta per uno stile industriale se la finitura è effetto cemento. Oppure in un living minimal scegliendo colori neutri e luminosi, nei toni del bianco e del grigio caldo.

IN CUCINA

La resina in cucina è una valida alternativa alle Piastrelle. É pratica da pulire e richiede poca manutenzione.  É perfetta nella parete tra le basi e i pensili. Dietro al lavello e anche dietro la zona cottura perché non risente delle differenze di temperatura.  Essendo un materiale igienico e lavabile è una soluzione da valutare quando si progetta o si ristruttura la cucina Un impiego creativo è l’utilizzo della resina per il bancone il top della cucina. Rispetto ai materiali naturali, marmo e granito, la resa estetica è simile, ma la resistenza è di gran lunga superiore, soprattutto se si parla di sostanze aggressive. Essendo meno pregiato appunto, rispetto alle pietre naturali richiede meno manutenzione ed è meno probabile che si formino antiestetici aloni.

 IN BAGNO

Dove la resina trova il maggior utilizzo in casa e sicuramente il bagno dove apprezzata sia nelle tonalità neutre nelle varietà con pigmenti più sgargianti. É possibile impiegarla mixata ad altri elementi.  una soluzione originale ed elegante e l’accostamento a contrasto con il legno. Essendo un materiale impermeabile è perfetto per rivestire docce e non solo. Le pareti delle vasche da bagno, dietro i lavabi e anche il top stesso del lavabo possono essere rivestite in resina in alternativa alle piastrelle.

Condividi
error

Leave a Comment