6 Idee per Arredare una Cucina

arredare una cucina

Da oggi iniziamo a parlare per un po’ di come arredare una cucina, che è uno degli ambienti che preferisco della casa. In casa mia sicuramente il più vissuto. 

Ciò che mi piace delle cucine in generale è che richiedono un’elevata cura del dettaglio. Ogni centimetro ha una funzione e la creatività sull’organizzazione degli spazi e la scelta dei materiali non ha confini.

Così per cominciare ho raccolto quelle che sono le mie ispirazioni degli ultimi tempi. Le cucine dei designer che preferisco o delle riviste che amo di più. Da ogni design si possono cogliere i migliori spunti per arredare una cucina che abbia grande personalità.

Arredare una cucina - 6 tips da tenere a mente

Quando il marmo è il protagonista della cucina

arredare una cucina

Venature decise, talvolta spesse. La base chiara, anzi chiarissima. Un allure drammatica che da un effetto immediato al primo sguardo. Dallo splendido marmo calacatta con colori caldi, dall’arancio al beige, della prima foto, fino al  paonazzo della terza cucina. Il marmo paonazzo è  molto pregiato con venature dall’oro al nero, sempre su una base bianca. 

Versione black & white per il rivestimento in marmo arabescato della seconda cucina. Amo l’accostamento con le basi in legno e il top dell’isola in quarzo nero.

Base chiara, bianca o beige, e venature decise rendono il marmo la star della cucina

Design Elizabeth Roberts per Athena Calderone

Quando la luce arriva dall'alto

Una cucina grande e luminosa è il sogno di ogni chef amatoriale. Avere un taglio di luce dall’alto aiuta incredibilmente per un’illuminazione omogenea e ben diffusa.

È un dettaglio che va già definito in fase di progetto, che si tratti di una nuova costruzione o di una ristrutturazione. Va al di là della scelta dei rivestimenti, degli elettrodomestici o delle lampade da mettere.

La soluzione che preferisco in assoluto è quella del secondo esempio. La cucina è quasi una serra super luminosa. Perfetto per un’esposizione a nord e quando ci sono aggetti o volumi esterni che creano un po’ d’ombra.

Non il solito bianco

Per anni la richiesta più gettonata dei clienti è stata quella della cucina total white.

Ultimamente, però, la tendenza è quella di associare a superfici ottiche materiali dei colori a contrasto. Possono essere le maniglie delle ante, nere o ottone come nei due esempi. Oppure dettagli super colorati. L’arte è un ottimo elemento. Oppure tappeti, complementi e, perchè no, anche gli elettrodomenstici possono essere gli oggetti d’accento.

Arte, tappeti, maniglie e rubinetteria danno brio alla cucina total white

Il tappeto kilim rosso dà un bellissimo tono allegro e frizzante alla prima cucina.

Mentre nell’altro esempio è il blocco cucina/forno laccato classic blue a spezzare la monocromia.

Credit Chango &co

Moody colors

I colori scuri danno un aspetto drammatico alla cucina. Più scenografica e d’effetto. 

I due colori che preferisco per dare un tono moody a questo ambiente sono il verde e il blu. Possono essere intensi oppure smorzati, come un verde salvia o un blu carta da zucchero.

L’abbinamento che esalta il colore è con marmo, legno e metalli. Il marmo aggiunge un incredibile texture che rende tutto più interessante.

Il legno è l’elemento naturale che secondo me non può mancare. Soluzione evergreen è il parquet o l’effetto legno a pavimento. Non passa mai di moda a mio avviso.

Infine i metalli riflettono la luce e creano degli interessanti spot di chiaro-scuri che danno brio.

L’abbinamento che esalta i colori intensi è con marmo, legno e metalli.

Credit Rue

Lampade abbondanti

Una grande lampada a sospensione può essere l’elemento scenografico in una cucina dai toni neutri.

Negli esempi che ho salvato sono presenti lampade molto grandi ma dalle linee essenziali, dal design senza vezzi e senza tempo. Però esistono varianti più contemporanee, più articolate, più eclettiche, anche icone del design che possono inserirsi bene in cucine dal mood diverso tra loro.

È importante avere un elemento scenografico che catturi l’attenzione

Last Tip

Hai notato che tutte le cucine che ti ho presentato non hanno gole o maniglie nascoste ma ben evidenti? Secondo me la nuova tendenza sarà…

Credit Chango &co

Le cucine più richieste degli ultimi anni non hanno maniglie, ma gole nascoste che lasciano le superfici lisce. Posso dire che nei prossimamente la tendenza cambierà. Finalmente aggiungo. Insomma credo che ogni casa abbia la sua soluzione ideale a seconda delle esigenze. Quindi se lo spazio lo permette osare con le maniglie giuste è ciò che da carattere e fa distinguere la cucina. Elevano il design perché sono un elemento in più. In questo caso posso dire “less is a bore”. 

Non uniformiamoci alle mode, ma scegliamo secondo i nostri gusti

Non abolisco la soluzione delle gole a prescindere. Anzi, in ambienti non troppo ampi hanno il loro valore. Solo non uniformiamoci alle mode, ma scegliamo secondo i nostri gusti.

Per arredare una cucina bene bisogna partire dalla base, in questo articolo ho parlato di come progettare una cucina

Inserisci la mail per iscriverti alla newsletter, riceverai l’accesso alla Biblioteca Digitale

Cliccando sul pulsante “iscriviti” accetti la nostra Privacy Policy

Leave a Comment