7 Tips per la Luce in Cucina

Fonte foto cover pinterest//circa lighting//allied maker

La cucina è uno spazio importante, per me è proprio il cuore della casa. Per questo avere la giusta luce in cucina è fondamentale. Si tratta di uno spazio di lavoro e le lampade sono un elemento funzionale oltre che decorativo. La giusta luce può cambiare lo spazio e i colori. 

Ho deciso di condividere le mie 7 tips pratiche per scegliere in modo corretto la luce in cucina.

PS: sotto descrivo ogni consiglio nel dettagli, ma per un racconto più frizzante, si da il caso sia uscito anche un video!

Luce in cucina

Tip 1 | Mantieni le distanze

Una lampada posizionata a caso si vede, eccome. Quindi bisogna prendere le misure. Va fatto per tempo, mentre si progetta la cucina, in modo da avere punti luce funzionali con le giuste distanze dalle pareti e le giuste distanze tra di loro, nel caso ci fossero più lampade messe in fila. 

L’isola è un elemento sempre più richiesto e in questo caso il mio consiglio è di mettere una serie di lampade a sospensione in fila. Due o tre lampade a seconda della lunghezza del bancone. Contando che tra le luci ci deve essere una distanza tra i 70cm e gli 80cm, più un margine dai bordi. Anche la distanza tra il piano d’appoggio e le lampade è importante, in questo caso bisogna mantenere 75-80cm.

Lampada a sospensione Zanie

Altre lampade a sospensione adatte a questo look

Lampada a sospensione Sadie

Lampada a sospensione Bits

Lampada a sospensione Gotram 

Si può avere una bella casa con grandi o piccoli budget. Creo che su possa fare la differenza scegliendo con cura ogni elemento che andrà a comporre l’ambiente. In questo articolo ho raccolto tutte le lampade accessibili che ho trovato interessanti su Kave Home. Utilizzando questo codice DEBORA10 a questo link, hai uno sconto del 10% sul tuo carrello. E quando si arreda casa anche le piccole cose possono essere utili.

Tip 2 | Valuta le proporzioni

Forma e grandezza della lampada sono due aspetti da considerare in base alle esigenze e allo spazio disponibile. Lampade troppo voluminose riducono la percezione della dimensione della stanza. Per ambienti piccoli meglio scegliere linee minimal per esempio.

La proporzione da armonia allo spazio, grande o piccolo che sia.

Lampada a sospensione Maude

Altre lampade a sospensione adatte a questo look

Lampada a sospensione Monica

Lampada a sospensione Cabana

Lampada a sospensione Vesta

Tip 3 | Sfrutta la simmetria

La simmetria è un nostro alleato perché facilita il compito per disporre bene i punti luce. La luce in cucina deve essere distribuita e funzionale. Quindi se hai un banco, isola o penisola per esempio, disponi le lampade simmetricamente rispetto all’asse centrale del bancone. Questa accortezza dà anche armonia all’insieme della stanza. 

Un altro caso sempre più diffuso sono le cucine senza pensili. In questa situazione lavora con le lampade da parete nello stesso modo. Distribuiscile simmetricamente rispetto al piano di lavoro. E non saranno solo punti luce, ma veri e propri elementi decorativi. Ecco una selezione delle forme che preferisco.

Chi lo dice che debbano essere solo funzionali? Le luci in cucina sono anche decorative. Originale il contrasto bianco su sfondo nero – Fonte Pinterest

Lampada a sospensione Dione

A parete, per un look sofisticato è importante che le lampade siano tutte uguali

Altre lampade a parete adatte a questo look

Lampada a parete Cinthya

Lampada a parete Laure

Lampada a parete Rohme

Trovi tutte le lampade proposte su Kave Home e utilizzando il codice DEBORA10 a questo link otterrai uno sconto del 10% sui tuoi acquisti.

Tip 4 | Stratifica i punti luce

La luce in cucina deve essere distribuita e uniforme. È vero, ma ci devono essere anche dei focus. Per questo è importante stratificare. Una lampada principale può servire da illuminazione d’ambiente, poi diverse lampade d’accento devono dar luce su aree di lavoro o da mettere in risalto.

Propongo un esempio con sospensione e lampada da tavolo. Ma ci sono altre luci che a occhio sono nascoste. Le luci sottopensile. Fondamentali per lavorare comodi anche quando fuori è buio.

Lampada a sospensione Manz

Lampada da tavolo Tescarle

Combo luce a sospensione più lampada da tavolo

Lampada a sospensione Dione

Lampada da tavolo Ambit

Combo luce a sospensione più lampada da parete

Lampada a  sospensione Spica

Lampada a parete Vissia

Tip 5 | Mixa le lampade

Una domanda ricorrente è: “Debora come legare cucina e soggiorno in un open space?” Ecco un modo facile per farlo. Mixare le luci. Un mix intelligente e studiato. Ho già affrontato questo argomento in maniera generale. In questo video racconto come creare combinazioni da professionista.

Bellissimo esempio la casa del fotografo svedese Ragnar Omarsson. Tante tipologie diverse di lampade si armonizzano perfettamente tra loro. – Fonte Pufik Homes

Una buona idea è mantenere lo stesso stile e variare con materiali e finiture della lampada. Altrimenti per un look eclettico più forte, si può mantenere un materiale o una finitura di base e giocare con forme e stili diversi. Un elemento che lega molto è il metallo, magari dorato, ottone, insomma nelle tonalità calde.

Un look molto sobrio ed elegante, dove il colore trova il suo spazio. Le lampade sono importanti, ma mimetiche. – Fonte Alexander White

Tip 6 | Scegli una luce naturale

Un aspetto per nulla scontato è la temperatura della luce. Meglio sceglierla naturale. 

Ogni lampadina è caratterizzata da un numero che indica la temperatura della luce. Questo valore, per essere ottimale, deve ricadere nel range 3500-4400K. Spostarsi agli estremi significa avere luci troppo calde (intorno ai 2700K, luci più adatte a un angolo relax) oppure luci troppo fredde (sopra i 4500K, da non usare mai, fanno effetto laboratorio asettico).

La luce naturale eleva lo spazio ed esalta il design.  – Fonte Living Corriere

Tip 7 | Rompi le regole

Dopo tutte queste regole mi sento di dirti che le regole sono fatte per essere infrante. Rompi gli schemi con un tocco inaspettato. Anche in cucina!

Un’idea è utilizzare una lampada da tavolo dove non te l’aspetti e usarla come vero e proprio elemento di décor. Scegli una base materica, strutturata o un paralume eccentrico. Una lampada che non passa inosservata, ma sempre elegante.

Lampada da tavolo Benn

Altre lampade da tavolo perfette per dare un accento

Lampada da tavolo Videl

Lampada da tavolo Phant

Lampada da tavolo Myriad

Ti ricordo che tutte le lampade proposte sono di Kave Home

Utilizzando il codice DEBORA10 a questo link otterrai uno sconto del 10% sui tuoi acquisti (non solo sulle lampade, ma su tutto il catalogo).

– Fine –

Inserisci la mail per iscriverti alla newsletter e ricevere tante sorprese e novità.

Iscrivendoti hai l’accesso alla Biblioteca Digitale di Interior Design con tutte le Mini Guide.

Cliccando sul pulsante “iscriviti” accetti la nostra Privacy Policy

Leave a Comment